Paura delle emissioni wifi? limitale!


Dato che alcuni utenti particolarmente sensibili al tema delle onde elettromagnetiche ci hanno chiesto consigli per limitare le emissioni radio del router, in questa pagina riassumeremo alcuni semplici accorgimenti che potrebbero tranquillizzare anche chi non ritiene sufficenti le soglie di potenza massima imposte dall'Unione Europea ai produttori di router.

Premesso che se uno ha timore delle emissioni di un router e delle schede wifi dei vari dispositivi, dovrebbe averne altrettanta se non in misura maggiore anche dei telefonini, dei cordless, dei ripetitori tv, del microonde..etc Detto questo appare comunque sensato eliminare emissioni inutili , specialmente se la soluzione è tanto semplice:

-Wifi Time Scheduler: è una funzionalità presente in alcuni modelli di router e permette di determinare in quali fasce orarie e giorni della settimana il wifi deve restare attivo o spento. Anche quando il wifi è spento si potrà continuare ad utilizzare internet via cavo.

-Wifi Button: la soluzione più semplice, molti router sono dotati di un pulsante sul retro che permette di accendere e spegnere la funzionalità wireless, quelli che non ne sono dotati in genere permettono comunque di disattivare il wifi accedendo al control panel.

-Variare la potenza : ebbene sì, molti router nel pannello di controllo forniscono la possibilità di decidere se utilizzare tutta la loro potenza o solo una percentuale di essa, è una opzione utile anche per chi vuole limitare la raggiungibilità della propria rete dall'esterno dell'abitazione.

-PowerLine: in genere vengono utilizzati quando non si raggiunge una zona lontana dal router tramite il wifi, ma possono essere una soluzione anche per chi vuole far a meno del wifi, con tali apparecchi è infatti possibile far viaggiare il segnale adsl attraverso i fili elettrici dell'impianto elettrico di casa, qualsiasi presa elettrica di casa diventa un punto di accesso ad internet, basterà un semplice cavo ethernet per collegare pc ad internet (esistono anche powerline cui ci si collega wifi ma in questo caso non avrebbe senso visto che si vuole evitare di usare onde wifi)

-La posizione del modem router: spesso la posizione è determinata dalla presenza di una presa telefonica nelle vicinanze, ma dato che il campo elettromagnetico diminuisce in maniera notevole non appena ci si allontana dal router anche se di un solo metro, è quindi evidente che posizionarlo accanto al cuscino del proprio letto non è la scelta più sensata. In genere si preferisce non posizionarlo dove si staziona a lungo, soprattutto dove si dorme. Inoltre tenete conto che qualsiasi ostacolo frena le onde radio, specialmente se l'ostacolo contiene materiale conducibile (ad esempio metallo).

-Secondo molti non è solo il router ad emettere onde radio ma anche la scheda wireless del dispositivo che si collega alla rete. Quindi dormire con il pc acceso e collegato tutta la notte per scaricare l'impossibile a 10 centimetri dal cuscino del nostro letto non è la migliore delle soluzioni auspicabili.

Utilizzo come intuibile un router acceso ma non utilizzato emetterebbe molte meno onde rispetto ad un router che stà trasferendo dati a tutto spiano.





Suggerisci e contribuisci o poni quesiti utilizzando il modulo commenti qui sotto.